Anagrafe: iscrizione cittadino straniero



Tutti i cittadini che abitano regolarmente in maniera stabile e continuativa hanno l'obbligo ed diritto di essere registrati all'Anagrafe.
Ufficio di riferimento
Ufficio Servizi Demografici
L´iscrizione all´Anagrafe, per sé e per i propri familiari conviventi, deve essere richiesta entro 20 giorni dalla data di inizio della residenza.
La documentazione che riguarda lo stato civile è necessaria se si vuole ottenere la certificazione di questi dati. In assenza di tale documentazione, nella forma richiesta, i componenti del nucleo familiare saranno registrati senza indicare alcuna relazione di parentela. - Nel caso di residenza in alloggi di edilizia popolare deve essere presentato il nulla osta. - Nel caso di inserimento in un nucleo familiare già residente deve la pratica di iscrizione deve essere firmata dall´intestatario della scheda di famiglia - Nel caso di scissioni di nucleo familiare che comprende minori deve essere dichiarato il consenso al trasferimento dell´altro genitore.
Descrizione "Per l'iscrizione il cittadino deve presentare:
Documenti obbligatori
- il permesso o la carta di soggiorno validi;
- passaporto valido;
- Documenti facoltativi
- tesserino del codice fiscale;
- eventuale patente di guida e, per chi ha l'auto, la carta di circolazione;
- documenti originali che dichiarano lo stato civile (matrimonio, divorzio, vedovanza) - questi documenti devono essere in lingua originale, con allegata la traduzione da parte del Consolato o Ambasciata d'Italia nel paese di origine, o dell'Ambasciata del proprio paese in Italia. La traduzione deve essere legalizzata dalla Prefettura.
in fase di aggiornamento
Questo sito è realizzato da Task srl
ed è sviluppato secondo i principali
canoni dell'accessibilità.
Recupera la password